Mandibola spostata, malocclusione dentale e Atlante

Abbiamo constatato che correggere l'Atlante può influenzare positivamente gli allineamenti difettosi della mandibola rispetto al cranio e la relativa malocclusione dentale. Condizioni come la nevralgia del trigemino, la disfunzione Cranio-Mandibolare o la sindrome dell'ATM (Articolazione Temporo-Mandibolare) possono venire aggravate da una disfunzione dell'Atlante.

Molte persone riferiscono di avere riscontrato importanti cambiamenti nell'allineamento della mandibola e quindi dell'occlusione dentale, dopo il trattamento all'Atlante. In particolare malocclusioni dentali leggere, possono risolversi spontaneamente a seguito del riallineamento dell'Atlante.

Ci sono casi in cui la postura torna ad essere completamente simmetrica dopo la correzione dell'Atlante, mentre in altri casi, la correzione avviene solo parzialmente. Ci siamo pertanto domandati a cosa potesse essere imputabile questa diversità di reazione.

La posizione errata della mandibola in relazione al cranio ha un'influenza significativa sulla postura.

Dopo un'attenta osservazione, abbiamo concluso che nei casi in cui la postura si correggeva solo parzialmente, la mandibola era visibilmente disallineata rispetto al cranio, ovvero era presente una Disfunzione Cranio-Mandibolare.

In presenza di una Disfunzione Cranio-Mandibolare importante, la sola correzione dell'Atlante può non essere sufficiente a risolvere completamente lo squilibrio posturale. Diventa necessario agire direttamente sulla mandibola disallineata e in particolare sui denti, i diretti responsabili del posizionamento spaziale della mandibola rispetto al cranio.

Test per la deviazione mandibolare

Test di Disfunzione Cranio-Cervico-Mandibolare

Mandibola spostata

Verificare se esiste una deviazione mandibolare è facile per chiunque abbia un occhio attento. Guarda il tuo viso allo specchio, tenendo la bocca chiusa e rilassata a denti uniti. In alternativa è possibile scattarsi un selfie nelle stesse condizioni, per poi osservarlo attentamente.

Puoi vedere su cosa devi concentrarti, nell'immagine di esempio. Le linee di riferimento ti aiutano a visualizzare l'allineamento della mandibola rispetto al cranio. Puoi tracciare delle linee immaginarie, direttamente sulla tua immagine allo specchio oppure fare lo stesso sulla tua foto.

Quando la mandibola è allineata, la linea orizzontale tracciata sugli occhi, risulta parallela alla linea delle labbra (L=R nell'immagine) e il centro del mento si troverà sulla linea mediana del viso (linea verde verticale).

Se c'è uno scostamento da questa situazione ottimale, allora è presente una deviazione mandibolare.

Un responso ancora più preciso può essere ottenuto attraverso un'analisi del piano occlusale eseguita da un dentista specializzato in questo campo.

Come correggere la posizione mandibolare scorretta?

Per risolvere una deviazione importante della mandibola e per porre fine alla Disfunzione Cranio-Mandibolare, come anche alla cattiva occlusione dentale associata, è necessario modificare l'area di contatto e l'altezza relativa dei denti. I trattamenti indirizzati alla muscolatura mandibolare, possono essere utili ma producono solo effetti temporanei! L'altezza dei denti è infatti quella che determina la posizione spaziale della mandibola rispetto al cranio.

Esistono diversi modi per modificare l'altezza e l'area di contatto dei denti. È opportuno discuterne con un dentista /gnatologo competente, che conosca la relazione che intercorre tra postura e occlusione dentale. Ciò che conta alla fine è il risultato: la mandibola è ora allineata se fai il testi indicato? Troppo spesso vediamo persone con mandibola estremamente deviata e completamente maloccluse, convinte di essere a posto, solamente perché portano un bite!

Se il test evidenzia una mandibola disallineata, hai una Disfunzione Cranio-Mandibolare, a prescindere da quello che ti può aver detto o fatto il dentista!

Una Disfunzione Cranio-Cervico-Mandibolare è un problema da non sottovalutare, se vuoi mantenere una buona salute e un corpo efficiente negli anni a venire!

Un altro punto importante per tornare e rimanere in salute è il seguente: La bocca deve assolutamente essere libera da metalli: amalgami, oro, titanio o altre leghe, a prescindere da quale metallo si tratti (anche impianti), questi non devono trovare posto in una bocca!

Molti esperti del settore sono oggi concordi sul fatto che l'avere metalli nella bocca, possa avere ripercussioni nocive sulla salute nel lungo periodo.

Purtroppo, ogni tanto bisogna scendere a compromessi, non sempre è possibile applicare una soluzione ideale, ma bisogna accontentarsi del "meno peggio". Le ripercussioni dell'avere metalli in bocca sono molto insidiose, perché si presentano progressivamente e sono difficili da ricondurre alle problematiche della bocca.

Un ottima soluzione per correggere la mandibola spostata e la relativa malocclusione dentale è il BIONATOR.

Studio sulla relazione tra Atlante e mandibola:

In che modo la mandibola influenza la postura?

Rappresentazione dell'osso ioide come bilancia della postura

PRIMA

DOPO

"Appeso" sotto la mandibola troviamo l'osso Ioide, che oltre ad essere collegato muscolarmente con la mandibola, è anche connesso con la parte posteriore del cranio, nella regione dell'Atlante. L'osso Ioide è l'unico osso indipendente del corpo, ovvero non si articola con altre ossa.

L'osso Ioide può essere paragonato alla livella a bolla del muratore ed è coinvolto nella regolazione statica della postura.

L'osso Ioide, nella parte superiore risulta collegato alla mandibola. Questo implica che uno spostamento spaziale della mandibola, si trascina dietro anche l'osso Ioide, che a sua volta modifica la tensione delle catene muscolari discendenti.

Per mezzo di questo meccanismo, l'osso Ioide regola la postura statica del corpo, alla stregua di una marionetta manovrata da fili.

La sequenza discendente è la seguente: i denti e l'allineamento dell'Atlante determinano la posizione della mandibola, la mandibola determina la posizione dell'osso Ioide e quest'ultimo regola la postura del resto del corpo. Contratture muscolari che derivano dal disallineamento dell'Atlante e dalla deviazione mandibolare, sono i fattori che determinano tensioni asimmetriche sull'osso Ioide e il conseguente danno posturale, come può essere il bacino inclinato o una spalla più alta dell'altra.

Questo spiega perché la correzione del bacino, eseguita da parte di chiropratici e osteopati, è solo temporanea: il problema di base risiede a monte! Finché non si corregge l'Atlante, e se necessario anche la posizione della mandibola, il bacino tornerà inevitabilmente ad assumere una posizione inclinata! La prova di ciò, è data dal fatto che correggendo l'Atlante e se necessario la mandibola, il bacino si riallinea da solo e cosa più importante, rimane allineato!

La pratica ha dimostrato che la teoria ortopedica, secondo la quale l'obliquità pelvica sarebbe causata dai piedi o da una gamba più corta, è completamente sbagliata, nella maggior parte dei casi.

Mandibola spostata: intervenire prima della pubertà

Il medico odontoiatra tedesco Udo Bär, ha condotto una serie di test su diverse centinaia di pazienti e ha concluso che l'occlusione mandibolare gioca un ruolo chiave nella postura: l'informazione della postura viene memorizzata /codificata nell'intercuspidazione nei denti.

Dopo ripetuti test e misurazioni effettuati durante le diverse fasi di crescita dei bambini, il Dr. Bär ha potuto osservare che la loro postura era facilmente influenzabile, SOLO finché il primo molare definitivo (perciò dopo la caduta dei denti da latte) era cresciuto fino al punto in cui entra in contatto (intercuspidale) con il suo dente antagonista.

Durante questi test, il bacino è stato prima misurato e poi corretto se necessario. Nelle misurazioni successive, effettuate ad intervalli regolari, il bacino si manteneva diritto e bilanciato a patto che il soggetto non avesse subito incidenti o cadute violente. In pratica, la correzione del bacino era permanente. Questo accadeva solo se la correzione del bacino iniziale era stata effettuata PRIMA che il 1° molare fosse cresciuto fino a toccare il suo antagonista. Grazie ai calchi dei denti presi durante i controlli successivi, era addirittura osservabile come la correzione iniziale del bacino, produceva in qualche misura, una correzione spontanea della posizione dei denti.

Correggendo invece il dislivello pelvico nei bambini in cui il primo molare era già entrato in contatto con l'antagonista (dopo circa i 10-14 anni di età), si è constatato che la correzione del bacino non si manteneva.

Da questa osservazione, possiamo dedurre quanto sia importante entrare nella fase puberale con una postura corretta, altrimenti la postura scorretta viene "memorizzata /codificata" nei denti e diventa molto più impegnativa e dispendiosa da correggere.

È importante correggere la posizione dell'Atlante prima di entrare nella pubertà!

Mandibola spostata: intervenire in età adulta

In età adulta le cuspidi, ovvero le superfici dei denti, possono modificarsi a causa di lesioni cariose, posizioni errate dei denti, estrazioni o a causa di abrasione da digrignamento notturno (bruxismo). Come risultato di questo cambiamento, si modifica anche l'occlusione dentale che a sua volta porta ad un deterioramento della postura. Per ritrovare una postura corretta, è indispensabile ripristinare la posizione spaziale e il bilanciamento della mandibola. Per fare ciò, è necessario modificare i denti. Limitarsi a trattare la muscolatura masticatoria, significherebbe ritrovarsi di fronte al medesimo problema dopo breve tempo.

PRIMA di intervenire sui denti, è necessario studiare attentamente l'occlusione dentale e la postura al fine di avere ben chiaro il risultato da ottenere. Senza uno studio preliminare, si rischia di peggiorare ulteriormente una situazione già precaria e di spendere soldi inutilmente.

Sistemare la bocca è un'arte nella quale il 95% degli "artisti" si rivela purtroppo senza talento. Ti sentirai continuamente ripetere dagli addetti ai lavori che è tutto a posto, mentre la realtà è ben diversa.

Studio sui topi dimostra la relazione tra malocclusione e scoliosi:

Video malocclusione

Mal di schiena, di testa, possono dipendere anche da cattive occlusioni dentarie, o da un imperfetto allineamento di mandibola e mascella. Su Ippocrate, settimanale di salute e sanità, parla il prof. Giorgio Chiogna direttore di gnatologia al don Gnocchi di Roma.

Videointerviste dolore mandibolare

racconti dopo il riallineamento dell'Atlante

Cosa dicono di noi?

Gli unici con oltre 5000 testimonianze e recensioni! Clicca per accedere alle relative piattaforme e leggere moltissime opinioni, valutazioni, esperienze e testimonianze dopo la correzione dell'Atlante con vibro-risonanza Atlantomed. Diffida delle imitazioni.

0
testimonianze Video
Testimonianze Youtube correzione dell'Atlante
0
recensioni Google
Recensioni Google riallineamento dell'Atlante Atlantomed
0
recensioni Facebook
Recensioni Facebook riallineamento dell'Atlante Atlantomed
0
casi studio
Studio efficacia correzione dell'Atlante Atlantomed
0
valutazioni
Download questionari valutazioni Atlantomed riallineamento dell'Atlante
0
testimonianze Forum
Forumsano testimonianze correzione dell'Atlante Atlantomed
Per proteggere la tua privacy questo sito non contiene volutamente plugin traccianti di Facebook. Per condividere, copia e incolla l'indirizzo URL della pagina.
atlantomed logo footer
La copia e l'utilizzo non autorizzati di testi o immagini senza link attivo verso https://atlantomed.eu/it/ hanno conseguenze legali © Atlantomed 2006-2022