La scoliosi di Giulia

come sono diventata una persona nuova

Cattiva postura e scoliosi

di Atlantomed – 28 Aprile 2022

Molte persone sono preda di disturbi cronici come mal di schiena, cervicale, emicranie, vertigini, costipazione e dolori vari che la medicina ufficiale non riesce né a definire né tantomeno a debellare.

È il caso della signora Giulia, 69 anni con una vita di sofferenze alle spalle.

Cresciuta durante il dopoguerra, già dall'età di dieci anni accusava sintomi di rachitismo come conseguenza di carenze alimentari e inoltre presentava una brutta scoliosi congenita accompagnata da una serie di altri disturbi.

La costante esposizione ai raggi solari (abitava in una località marina) le fu di grande aiuto ma, quando si trasferì in Svizzera all'età di 30 anni, i dolori si accentuarono.

"Non riuscivo nemmeno a piegarmi" ricorda la signora, che soffriva di una limitazione nel movimento della testa anche per via di una fastidiosa gobba che le si era formata sulla schiena.

Aggiunge poi, parlando della medicina tradizionale, di "averle provate tutte". Fisioterapia, ginnastica correttiva, medicinali ecc. non sono servite se non ad alleviare minimamente e per un brevi periodi la sua sofferenza.

Il corpo umano non è semplicemente un insieme di pezzi di una macchina da montare e smontare, ma un meccanismo delicato e complicato la cui complessità viene spesso messa in secondo piano.

Così per anni Giulia è afflitta, oltre che da mal di schiena (soprattutto a livello lombare), anche da costipazione costante, ipertensione, contratture muscolari permanenti, nervosismo, agitazione e insonnia.

Le cure prescritte, che comprendono l'assunzione di medicinali forti e ad alto dosaggio per l'ipertensione, non le davano i risultati sperati e il suo stato andava peggiorando. La signora Giulia capisce quindi che forse sarebbe opportuno cambiare approccio perché i medici che aveva consultato non potevano offrirle alcuna soluzione praticabile, dicendole di accettare la sua condizione.

Nonostante fosse ormai caduta in depressione, non si rassegnò! Navigando su internet alla disperata ricerca di un rimedio, trovò Atlantomed. Decise così di fare un ennesimo tentativo, nonostante il parere contrario del fisiatra che la seguiva da una trentina d'anni, che glielo aveva sconsigliato.

Una volta arrivata al Centro di Atlantomed a Chiasso, il terapista le conferma il disallineamento della prima vertebra cervicale, così decide di sottoporsi al trattamento di correzione dell'Atlante.

Giulia, con enorme sollievo, constata sin da subito una diminuzione dei dolori e a distanza di due mesi dalla prima seduta, la riduzione della curvatura della schiena è netta e ben visibile. La gobba che l'aveva accompagnata e condizionata fin dalla tenera età, come anche i problemi di cervicale, sono notevolmente diminuiti, permettendole di ruotare liberamente il capo che prima risultava costantemente bloccato.

Giulia ora è tutta un'altra persona e si sta godendo appieno i risultati ottenuti grazie al trattamento Atlantomed.

Cosa dicono di noi?

Gli unici con oltre 9000 testimonianze e recensioni in varie lingue! Clicca per accedere alle relative piattaforme e leggere moltissime opinioni, valutazioni, esperienze e testimonianze dopo la correzione dell'Atlante con vibro-risonanza Atlantomed. Diffida delle imitazioni.

0
testimonianze Video
Testimonianze Youtube correzione dell'Atlante
0
recensioni Google
Recensioni Google riallineamento dell'Atlante Atlantomed
0
recensioni Facebook
Recensioni Facebook riallineamento dell'Atlante Atlantomed
0
casi studio
Studio efficacia correzione dell'Atlante Atlantomed
0
valutazioni
Download questionari valutazioni Atlantomed riallineamento dell'Atlante
0
testimonianze Forum
Forumsano testimonianze correzione dell'Atlante Atlantomed
Per proteggere la tua privacy questo sito non contiene volutamente plugin traccianti di Facebook. Per condividere, copia e incolla l'indirizzo URL della pagina.
atlantomed logo footer
La copia e l'utilizzo non autorizzati di testi o immagini senza link attivo verso https://atlantomed.eu/it/ hanno conseguenze legali © Atlantomed 2006-2024

Questo sito utilizza i cookie per garantire un'esperienza ottimale. Continuando a utilizzare questo sito, accetti il loro utilizzo.